Facebook Image

Contatta Help to Change

JCredit

Se il denaro è una convenzione che ci serve per scambiare servizi, perchè non inventarsi una convenzione con regole più umane e solidali per raggiungere lo stesso scopo?
Un sistema di scambio il cui il mezzo non diventi un fine?
Un sistema di scambio in cui la liquidità non è gravata da interessi e viene emessa in base alle necessità?

Che caratteristiche dovrebbe avere un nuovo sistema di scambio?

Proviamo a definire le caratteristiche che dovrebbe avere un sistema di scambio alternativo al denaro che chiameremo, per comodità, credito.
Dovrebbe avere valore di scambio all'interno di piccole comunità (geografiche o virtuali)
L'emissione di crediti dovrebbe essere senza interessi e governata da organismi di rappresentanza a base democratica e partecipativa
Dovrebbe consentire lo scambio di beni e servizi anche tra comunità
Dovrebbe essere complementare al sistema di scambio tradizionale con l'obiettivo di aumentare il grado di libertà di chi lo usa
Dovrebbe prevedere meccanismi solidali sia all'interno della comunità che lo adotta sia verso comunità esterne (per evitare la chiusura)

Perchè conviene pensare ad un sistema di scambio alternativo?

Perchè la possibilità che il sistema di scambio principali collassi per i problemi legati a speculazione, debito ed interesse si sta facendo concreta
Perchè se si riesce ad evitare il collasso, l'intera società subirà un impoverimento senza precedenti e preziose risorse passeranno dal welfare alla speculazione.
Per costruirsi un alternativa possibile alla scarsità di liquidità

 

JCredit: un sistema di scambio alternativo al denaro per piccole comunità

Basato su web e sul sistema cms open source Joomla
Coordinato da un associazione non lucrativa o da una qualsiasi altra organizzazione democratica di persone attive
In cui ciascun utente della comunità si iscrive indicando quello che sa fare e di cosa ha bisogno
In cui lo scambio tra beni e servizi avviene utilizzando i crediti
In cui chi resta senza “crediti” può ottenere un prestito (naturalmente senza interessi) che poi restituirà fornendo beni e servizi ad altri utenti od alla comunità in quanto insieme
In cui la stessa comunità può decidere quanto “credito” concedere

Di chi e cosa abbiamo bisogno?

Programmatori (php, javascript ecc.)
Grafici web
Esperti nel settore economico (avvocati, commercialisti, economisti ecc.)
Ma soprattutto gente che voglia cimentarsi con il nuovo sistema di scambio e costruirlo insieme: Singoli, Associazioni e gruppi

Keep in touch

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gruppo FB: SOS: Il superamento della schiavitù

 

Stampa Email