Facebook Image

Contatta Help to Change

Sabato 1 ottobre 2011 - SOS: Il SOspetto della Schiavitù

Forum sulla Violenza Economica e sull’economia nonviolenta da un punto di vista sociale e personale

Vol_300

 

Sabato 1 ottobre 2011 a partire dalle ore 10
Casa Umanista - via Martini 4b - Torino

 

Le Foto >>>

I Video >>>

 

Il progetto del Forum >>>

Scarica il volantino >>

Scarica la locandina >>>

 

 

I grandi cambiamenti e movimenti di piazza di questi ultimi mesi sono un indicatore della presa di coscienza da parte di masse sempre più ampie della violenza esercitata attraverso le leve economiche dai pochi sui molti.Siamo in presenza dell’inizio della liberazione dell’essere umano dalle schiavitù economiche?


In occasione del 2 ottobre in cui si celebra in tutto il mondo “la giornata mondiale della nonviolenza” l’associazione Help to Change Onlus ed il Gruppo promotore Nova de La Comunità per lo sviluppo Umano organizzano una giornata di interscambio e riflessione sul tema della violenza economica e delle sue alternative, tema affrontato sia da un punto di vista sociale che personale.

 

Programma della giornata

Ore 10 Conferenza 

 Presentazione del Forum ed introduzione alla conferenza Giorgio Mancuso  - La Comunità per Lo  Sviluppo Umano

L'economia nonviolenta come alternativa al capitalismo Nanni Salio  - Centro Studi Sereno Regis 

Dall'etica alla mutualità finanziaria: il modello JAK Enrico Longo - assoc.culturale Jak bank italia 

Quando la finanza ha un'anima: il punto d'incontro tra lavoro sostenibile e consumo consapevole Antonio Cajelli - educatore finanziariario e consulente bancario 

Il commercio equo come possibile alternativa allo sfruttamento economico dei paesi in via di sviluppo Graziano Scicchitano -La stazione del Mondo 

Disarmiamo i mercati Stefano Risso - Attac Torino  

Ore 12.30 Break - durante la pausa verranno proiettati alcuni video

Ore 14.30 Frammenti di vita Letture a cura di Daniela Cocca

Ore 15.00 Work-shop  

La violenza economica nel vissuto quotidiano: esperienze e strategie di sopravvivenza

Ore 16.30 Chiusura dei lavori e sintesi finale

 

La violenza.

 

La violenza è tutto ciò che danneggia un’altra persona.

Spesso però si pensa alla violenza solo quando essa è fisica, ignorando così altre forme di violenza estremamente diffuse e generate dalla negazione della libertà, delle intenzioni e delle scelte delle persone.

In questi casi le persone sono trattate come oggetti, come cose che non hanno un’intenzione propria e sono usati a beneficio di altri, convertendole in strumenti del loro interesse.

E’ possibile lottare contro questa disumanizzazione dilagante imparando innanzitutto a riconoscere le varie forme di violenza (fisica, economica, razziale, psicologica, religiosa e morale) ed usando varie forme di lotta nonviolenta per affrontarla e superarla.

 

La violenza economica.

 

La violenza economica si esercita quando qualcuno provoca un danno ad altri nei legittimi diritti in materia economica.

Siamo in presenza di violenza economica quando ad esempio si attenta al sostentamento e alle condizioni di vita minime di altri, quando si spoglia qualcuno delle sue legittime entrate o proprietà ecc…

Le più diffuse forme di violenza economica, anche se accompagnati da altre forme di violenza sono: la monopolizzazione, lo sfruttamento del lavoro, le frodi, la corruzione, l’adulterazione di prodotti di consumo, prezzi troppo elevati, retribuzioni inique, la speculazione, il furto, il peculato, il mercato nero, l’estorsione, l’usura ecc…

 

Forum del primo ottobre 2011 – Conferenza e Workshop

 

La conferenza vuole essere un momento di riflessione sulla violenza economica a partire da un’analisi della situazione attuale per capire perché e come si manifesta la violenza economica e come affrontarla insieme per superarla.

Parallelamente si analizzeranno forme concrete di economia nonviolenta che tendono a valorizzare l’essere umano e le sue esigenze.

 

Il work-shop invece è un momento di interscambio che vuole affrontare il tema della violenza economica partendo dal punto di vista personale ovvero da come ciascuno di noi vive sulla sua pelle questa difficoltà e come la stiamo affrontando.

La Comunità per lo Sviluppo Umano – Gruppo promotore Nova

 

La Comunità per lo Sviluppo Umano fu creata nel 1980 come organismo culturale del Movimento Umanista e gli obiettivi specifici sono lo studio, lo sviluppo, la diffusione e l’instaurazione di una nuova cultura basata sulle idee fondamentali dell’Umanesimo Universalista.

Un aspetto di questo obiettivo generale è la diffusione della cultura della nonviolenza

Nova è un gruppo promotore de La Comunità che opera a Torino organizzando attività in tal senso: laboratori sulla nonviolenza, conferenze, dibattiti.

www.lacomunita.net

 

Help to Change Onlus

 

Nasce nel 2002 per supportare economicamente le attività di auto-organizzazione e miglioramento della qualità della vita di alcuni gruppi di base umanisti in Senegal.

Nel 2009 aderisce al comitato organizzatore torinese della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza.

A partire dal 2010 lavora sul tema della violenza economica ed il suo superamento.

www.helptochange.it

Stampa Email